Olio

Produciamo da sempre un ottimo olio extravergine di oliva e al quale dobbiamo la nostra reputazione.

Le olivete sopra i 400 m. da cui proviene sono poste in terreni con forti pendenze o addirittura ciglionati e sono permanentemente mantenute erbate.

L’altezza degli impianti, unita alla relativa magrezza dei terreni e a un uso parsimonioso della concimazione esclusivamente organica portano a rese che  vanno dal mezzo litro al litro e mezzo ad olivo.

Il frantoio dista circa due chilometri dagli impianti e le olive ci arrivano il giorno stesso della raccolta o, in caso di pioggia, il giorno dopo.

Frangitura ed estrazione vengono effettuate a temperature inferiori ai 28° con  macchinari Pieralisi di ultima generazione.

Volutamente non effettuiamo la filtrazione dell’olio  per conservare intatte le sue caratteristiche nutrizionali e organolettiche. Il livello di acidità è fra 0,17 e 0,27, quello dei perossidi tra 4 e 5,2,  indici sia di freschezza dell’ olio che di una sua conservabilità nel tempo eccezionale.

Si tratta di un olio ottenuto dall’assemblaggio di Correggiolo, Frantoio, Moraiolo, Leccino, Leccio dal Corno, Pendolino e Maurino oltre che di altre storiche cultivar toscane come Grossaio, Olivastro Maremmano e Morcone presenti , seppur in piccolissime quantità, nelle olivete più vecchie.

Le olivete hanno differente e spesso contrapposta esposizione e vengono trattate come unità produttive separate ed è per questo motivo  che l’etichetta riporta sempre l’oliveta o le olivete di provenienza.

La conservazione dell’olio avviene in contenitori inox di 50 litri realizzati con saldatura testa a testa e il confezionamento in bottiglie di vetro scuro resistente ai raggi UV e in lattine, che sono più leggere e sicure per le spedizioni anche se non hanno il fascino della bottiglia di vetro.